La nostra parocchia

             

               

                                                                 

 

                                                                           orthodox_cross_2                                    

             

 La storia della nostra parrocchia comincia nel 2008, quando un gruppo di fedeli ortodossi della città e provincia di Alessandria hanno preso l’iniziativa di indirizzare una richiesta a Sua Eminenza Innocenzo, arcivescovo di Chersoneso e Amministratore delle chiese del Patriarcato di Mosca in Italia, di mandare un sacerdote ad Alessandria per celebrare le funzioni liturgiche.  Con la benedizione di Sua Eminenza, padre igùmeno Andrea (Wade), che a quel tempo era sacerdote alla parrocchia del Patriarcato di Mosca a Torino, è stato nominato parroco di Alessandria.  Egli ha celebrato la prima festa di Pasqua ad Alessandria e veniva da noi durante un lungo periodo, fino a che cominciava a fondare il priorato ortodosso di San Mamante (martire di Cesarea, c. 275) in Toscana e anche a servire la parrocchia ortodossa di Pistoia.  Rimane comunque il parroco di Alessandria.

Attualmente celebra nella nostra parrocchia il padre sacerdote Victor Matveev, che celebra anche nella parrocchia ortodossa del Patriarcato di Mosca a Torino.  Purtroppo, può venire da noi una sola volta al mese perché la parrocchia di Torino è molto numerosa e richiede la presenza di padre Victor tutto il resto del tempo.

Padre Victor è entrato nel Seminario di Chiscinev (Monastero di Nuovo Neamţ) nel 1993.  Fu trasferito all’Accademia Teologica di Mosca, diplomandosi nel 1997.  È in Italia dal 2001 e all’inizio veniva da noi da diacono con padre Andrea.

Il 23 gennaio 2010 fu ordinato presbitero durante la Divina Liturgia nel tempio della santa grande martire Caterina a Roma dall’arcivescovo Innocenzo (decreto n. 130).

 

Il fatto che non ci troviamo in un paese ortodosso spiega perché qui vi è una grande mancanza di sacerdote per occuparsi dei fedeli.  Perciò siamo molto lieti di avere la possibilità di celebrare la Liturgia, benché una sola volta al mese.  Speriamo comunque che col tempo ci saranno più sacerdoti a disposizione e che allora una normale vita di parrocchia sarà possibile con regolari celebrazioni liturgiche sia pubbliche che private per i bisogni dei fedeli.

 

Siamo molto riconoscenti verso la diocesi cattolica romana di Alessandria di averci messo a disposizione la cappella all’interno dell’ex Seminario per le nostre celebrazioni liturgiche ortodosse.

Abbiamo già avuto  un incontro con il vescovo di Alessandria, Mons. GUIDO GALLESE, il quale ci ha promesso di mettere alla nostra disposizione nel futuro una chiesa per le celebrazioni liturgiche.

 

Qualche cenno sulla città di Alessandria, ove si trova la nostra parrocchia.

La città di Alessandria è situata nel Nord Italia, regione Piemonte, sulle sponde del fiume Tanaro, 90 km al sud est da Torino e 90 km al sud di Milano.

Alessandria fu fondata nel 1168.  Nel 1170 vi fu costruita la prima chiesa.

Molti fatti importanti della storia d’Italia sono connessi con la città.  Tra i più conosciuti è la Battaglia di Marengo (anno 1800) tra l’esercito di Napoleone e quello dell’impero austriaco.  Ogni anno il 14 giugno a Spinetta Marengo nei pressi di Alessandria è messo in scena una ricostruzione storico-militare del famoso combattimento.

Nella provincia di Alessandria, nella regione di Monferrato, si trova il centro religioso del Sacro Monte di Crea che conserva molti capolavori di artisti famosi.  Questo centro fa parte dell’insieme dei Sacri Monti di Piemonte e Lombardia, inclusi sull’elenco del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Il santo patrono di Alessandria è san Baudolino che visse negli anni 712-744.  Gli storici lo ricordano come un uomo che aveva ricevuto da Dio il dono di taumaturgo.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *